La vera ricetta tradizionale della ribollita toscana

Ricette
Antipasti
6 Giugno 2020

Ingredienti della Ribollita

  • 200g di Fagioli Cannellini secchi
  • 2 gambi di Sedano
  • 2 Carote
  • ½ Cipolla
  • Un pizzicotto di Prezzemolo
  • 2 Pomodori Pelati
  • 1 cucchiaio concentrato di Pomodoro
  • 1 spicchio di Cavolo Nero
  • 1 spicchio di Cavolo Verza
  • 50g di Pancetta
  • 300g di Pane raffermo
  • Sale e Pepe quanto basta

Tempo di preparazione

3 ore

Difficoltà

La ricetta della Ribollita non è complicata, il problema è che non è nemmeno semplice. Un solo ingrediente ha la capacità di semplificarla: La PASSIONE.

Introduzione alla ribollita

La grande Ribollita: uno dei piatti più iconici della cucina toscana. Sapete il perché? 

Ebbene, è necessario apprendere che la Toscana è stata, è e sarà per sempre una terra contadina, dove a regnare sono le tradizioni e i sapori antichi e genuini.

Non è raro chiamare la Ribollita “Minestra di Pane”, perché ben 100, 150 anni fa, quando i nonni dei nostri nonni lavoravano la terra per sfamarsi, il pane era l’elemento chiave della giornata, e quello che avanzava, diventava un vestito perfetto per abbellire la nostra amata Ribollita.

Scavando nei ricordi più vecchi, ma allo stesso tempo più vivi, dei nostri cari, siamo riusciti a tirar fuori “LA RICETTA” della Ribollita. Quella che vi aiuterà ad assaporare poco a poco la storia della nostra terra.

Procedimento ricetta Ribollita

  • Iniziamo col lavare e tagliare a pezzetti fini (ma non troppo) le nostre Verdure. Quindi il Sedano, le Carote, il Prezzemolo e il Cavolo.
  • Subito dopo cominciamo a lessare i Fagioli.
  • Una volta lessati, li mettiamo nel Passaverdure per passarli insieme al suo spettacolare Brodino.
  • A questo punto riprendiamo la pentola, la mettiamo sul fuoco, e ci aggiungiamo i Fagioli appena passati, le Verdure precedentemente lavate e tagliate e i Pomodori Pelati con il concentrato di Pomodoro.
  • Adesso soffriggiamo in un tegamino a parte 3/4 cucchiai d’Olio Extravergine d’Oliva con la Cipolla e la Pancetta per 5 minuti e dopo lo aggiungiamo a tutto il resto.
  • A questo punto noi consigliamo di andare a leggere le altre nostre ricette perché il composto va lasciato bollire a fuoco lento per circa 60/75 minuti, fino a quando diventerà bello Morbido e Omogeneo.
  • Dopo aver programmato, quindi, quale ricetta cucinare domani sera, tagliamo il Pane in maniera fine e lo mettiamo in un altro tegamino insieme ai Fagioli e alle Verdure per cuocere il tutto a fuoco lento aspettando che il Pane assorba tutto il suo Brodino.
  • Come ultimo, ma più importante step, possiamo finalmente cominciare a MANGIARE la nostra splendida RIBOLLITA, non scordando però di aggiungere un filo d’olio su questo PARADISO CULINARIO.

Come servirla

Di per sé la ribollita si può considerare un piatto unico.

Molto spesso però viene servita come antipasto, in un mix di assaggi di prodotti tipici toscani, o come primo.

Il periodo dell’anno che le si addice è sicuramente l’inverno, mentre d’estate probabilmente le viene preferita la panzanella (ne parleremo in un altro articolo).

Un tempo veniva presentata anche direttamente in padella. Oggi la vediamo sempre più spesso in trattoria nei classici cocci marroni.

Conclusione

In questo articolo abbiamo riassunto la ricetta della ribollita. Scopri il nostro blog (questo il link) per scoprire altre ricette o curiosità!

Condivi su

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email